Qual è la chitarra perfetta per suonare ogni genere?

Dopo anni passati a suonare, come credo molti di voi, sono giunto alla fatidica domanda: quale sarà la chitarra perfetta per coprire ogni genere? Snocciolare un argomento arduo come questo è un’impresa quasi titanica, considerando che quasi tutti i musicisti si affezionano ai propri strumenti, ma proviamo a procedere con ordine.

Tutti noi vorremmo una rastrelliera con una semiacustica per il jazz, una T-style per il country, una ST-style per il rock, blues e funk, una superstrat e/o Flying V/W per il metal e via dicendo. Però la matematica non perdona e l’equazione, ahinoi, è semplice: tante chitarre = tanti soldi da sborsare.

Parafrasando un celebre libro servirebbe “una chitarra per domarli, una chitarra per trovarli, una chitarra per ghermirli e, nel buio, incatenarli”. Sì ma quale? Analizziamo alcuni guitar hero (non me ne vogliate se tralascio il vostro preferito ma come ho scritto poc’anzi ne cito solo alcuni): Jimi Hendrix ed Eric Clapton sono associati alla Stratocaster, B.B. King alla semiacustica, Eddie Van Halen…beh, ad una superstrat “non convenzionale”, diciamo…, John Petrucci ad una “super” superstrat (anche se per me Petrucci è sempre quello con l’Ibanez Picasso)…

Dunque la Stratocaster sembrerebbe la soluzione più equilibrata ed ottimale. Ma il pickup centrale, sinceramente, chi lo utilizza? Il ponte mobile si può mettere fisso o flottante, per carità, ma che pizza cambiare le corde se il ponte non è in asse con i fori del coprimolle! Basterebbe toglierlo (il coprimolle, intendo), ma esteticamente potrebbe non piacere….Poi, per il jazz ha il sound un po’ “magrino”…inoltre c’è il ronzio di sottofondo dei single coil, che noia! Servirebbero dei mini-humbucker o degli humbucker, magari splittabili…ma che pizza spendere altri soldi in pickups….

Allora una superstrat! Per il funk è troppo “cicciona”, però….e per generi più morbidi è troppo aggressiva (anche esteticamente, aggiungerei)…bisognerebbe cambiare i pickups…altra spesa!

Ci sono! Una LP! Esiste già il modello con gli humbucker splittabili che la rendono super versatile! Ma che macigno di chitarra! E’ pesantissima! Però è bella….Peccato per la delicatezza della paletta: non mi conviene “metterla appesa al muro” come un’opera d’arte altrimenti c’è il rischio che si spezzi…e sarebbero altri soldi che partono! Se in sala prove non ci fosse lo stand (e lo dimenticassi) e dovessi appoggiarla per terra o appoggiarla al muro per assentarmi un attimo? Se qualcuno non la vedesse e ci inciampasse sopra?….ciao paletta!

Una bella semiacustica! Stesso problema della LP….ma è più leggera, almeno!

Mmmmh…Una T-slyle! Un’asse di legno, brutta come la fame, che non si rompe manco a saltarci sopra….problema paletta: risolto. Non ha il pickup centrale che tanto non lo usa quasi nessuno…i PU decisamente non sono humbucker ma non sono nemmeno single coil come quelli della Strato…problema pickup: risolto a metà. Ha un bel twang con cui ci posso suonare un bel funk (vedi Prince). Per “jazzare”, vado giù di PU al manico e chiudo q.b. il tono per ottenere un buon suono, molto credibile direi (come Mike Stern). Perfetta per il country (qualunque chitarrista country ha la Telecaster). Va bene per il rock (vedi Bruce Springsteen, Andy Summers o, per citarne uno più “estremo”, Joe Strummer) ed il blues (Muddy Waters, Albert Collins…). Se devo suonare un po’ di metal, usando il PU al ponte si possono ottenere dei bei suoni taglienti (anche se non propriamente “100% pure heavy metal” citerei comunque Ritchie Kotzen, John 5 e Eddie Vedder)…problema genere musicale: risolto. Per cambiare le corde è un attimo: top-load direttamente dal ponte oppure string thru-body dal retro del corpo in base al modello/marca….problema cambio corde: risolto. E’ vero, ci dobbiamo dimenticare i dive-bomb (sono davvero necessari? …chiedo…per un amico…) ma un po’ di “tremolo” possiamo ancora ottenerlo premendo (che roba tamarra! Ahahah!) le corde sulla paletta, più precisamente tra il capotasto e la chiavetta dove sono ancorate…Se poi proprio vogliamo un tremolo a tutti i costi, non sarà il massimo dal punto di vista estetico, ma potremmo montare un Bigsby….problema ponte mobile: risolto a metà. E’ ben più leggera di una LP ma non più pesante della Strato…problema peso: risolto!

Sta’ a vedere che quel tagliere con le corde, quella sottospecie di prototipo che dal 1951 è praticamente sempre uguale, è la chitarra “perfetta” dopo più di 70 anni?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: